Web Marketing

Marketing per il ristorante: piccolo vademecum per non esperti

Marketing per il ristorante: piccolo vademecum per non esperti

Il marketing, oggi come oggi, è fondamentale per tutte le attività e il settore della ristorazione non fa eccezione. Soprattutto in un momento come questo, delicato dal punto di vista dell’economia globale, il settore della ristorazione ha bisogno di uno scossone. Ma come si fa il marketing ristorante? In generale segue le regole di tutti gli altri settori, ma ha poi delle peculiarità che si adattano a questo specifico ambito. In questo articolo cerchiamo di dare qualche piccolo consiglio per orientarsi e richiedere il giusto servizio.

Marketing per il ristorante, i primi passi

Entriamo subito nel vivo della questione senza troppi giri di parole. Ti serve un sito web, se già non lo hai. Oggigiorno le persone cercano ciò che gli serve sul web e se il tuo ristorante non è presente online, semplicemente non esiste per gli utenti che sfruttano questo canale, tradotto, significa che stai perdendo una considerevole fetta di mercato.

Se non sei in grado di fare un sito da solo, anche con WordPress, chiedi l’aiuto di un professionista. In questa fase è meglio spendere qualche euro ma avere la certezza che verrà fatto un buon lavoro. Il sito deve essere ottimizzato in ottica SEO e strutturato in modo tale da non essere solamente una vetrina, ma che possa dare davvero tutte le informazioni necessarie all’utente e possa essere sfruttato in una strategia di marketing.

Il sito deve avere una sezione blog, qui potrai postare tutti gli argomenti dei quali vorrai parlare col tuo target, per esempio ricette del tuo ristorante, racconti di cene o eventi particolari, come hai fatto ad aprirlo, insomma, tutti quei contenuti che servono a creare interesse nel tuo pubblico.

Usa Google MyBusiness

MyBusiness è ormai parte integrante delle strategie di web marketing. Perché ti serve? Perché puoi localizzare la tua attività, quindi chi farà una ricerca locale ti troverà subito. Per esempio, se un utente cerca ristorante etnico Roma, e tu sei ben posizionato sulla SERP; ti troverà facilmente. Devi compilare la scheda e curarne periodicamente i contenuti.

Queste attività non sono articolate, dopo averle fatte avviare da un professionista potrai curarle tu stesso nel caso avessi tempo a sufficienza.

La pubblicità sul web

Una fase molto importante del marketing ristorante è quella della sua pubblicità sul web. Ci sono diversi modi, diverse strategie finalizzate alla pubblicizzazione della tua struttura, quello che è difficile è capire cosa serve a te.

Sicuramente dovrai sfruttare i canali social. Il consiglio è quello di aprire una pagina su Facebook e iniziare a inserire contenuti. Non aspettarti subito un boom di reazioni, dovrai fare dei test e vedere quali sono i contenuti più apprezzati dal tuo pubblico, fasce orarie, utenti in target, insomma, ci dovrai spendere un po’ di tempo, ma se fai le cose per bene le soddisfazioni arrivano.

Lo scopo dei social è quello di creare “engagement”, ovvero, di costruire una relazione con gli utenti. Rispondi sempre in modo cortese ai commenti, accetta i suggerimenti e prendi le critiche come un punto di partenza, non come un attacco, non cedere alla risposta piccata.

Con Instagram potrai postare tante foto del tuo locale, dei tuoi piatti, del tuo team di lavoro, della location e degli eventi particolari. Le immagini hanno una grande capacità di creare engagement.

Sponsorizzate

Le sponsorizzate sono pubblicità a pagamento. In genere funziona che si paga per ogni click ricevuto quindi si tratta di un lavoro delicato che ha bisogno della mano del professionista per non correre rischi. Le sponsorizzate sono utili per cominciare a muovere i primi passi, o per rilanciare il ristorante, un nuovo prodotto, per sponsorizzare un evento.

I funnel

Utilizzare i funnel è un’attività molto comune nel marketing online. Si tratta di costruire dei “meccanismi” in grado di attrarre gli utenti interessati al tuo servizio, farli entrare nel funnel e trasformarli in clienti. Sebbene qui sia stato semplificato tutto il discorso, il processo è molto articolato e richiede grandi competenze.

Similar Posts